Premi e Vincitori

XXII Edizione (2023) – Festival Del Cinema di Porretta Terme
TRIBUTO AL REGISTA
Roberto Andò

Il tributo al regista 2023 è dedicato al regista Roberto Andò.

Come pecore in mezzo ai lupi
PREMIO NAZIONALE ELIO PETRI

Il vincitore della quinta edizione del Premio Nazionale Elio Petri è stato Come pecore in mezzo ai lupi di Lyda Patitucci: “Per la capacità di coniugare l’abilità nella gestione delle dinamiche tipiche dei più grintosi action movie con la volontà di mostrare la profonda emotività dei suoi personaggi

Consegna del Premio Speciale Elio Petri a:

Matteo Garrone, “Capace come sempre di immergersi in mondi altri e di restituirli al pubblico con verità ed empatia, senza fare sconti, la sua cinematografia e carriera sono l’emblema di quei film che hanno saputo raccogliere consensi anche sul mercato internazionale. Riportando l’attenzione sul nostro miglior cinema italiano.

Gian Piero Brunetta, “Le sue opere sulla storia del cinema italiano e i suoi Dizionari dei registi del cinema mondiale, nonché le sue molteplici monografie e curatele eseguite sono dei capisaldi per ogni studioso di cinema. Le sue collane cinematografiche, le importanti collaborazioni con le molte riviste di settore e il suo impegno radiofonico hanno contribuito allo stesso modo a formare intere generazioni di appassionati cinefili. Doveroso tributare un omaggio per il suo lavoro a Gian Piero Brunetta, assegnandogli il Premio Speciale Elio Petri.

CONCORSO FUORI DAL GIRO
Premio del Pubblico

IL vincitore dell’undicesima edizione del Fuori dal Giro – Premio del pubblico è Anna di Marco Amenta

poster del film le mie ragazze di carta
CONCORSO FUORI DAL GIRO
Premio Giuria Giovani

Il vincitore dell’ottava edizione del Fuori dal Giro –  Giuria giovani è Le mie ragazze di carta di Luca Lucini: “Per essere stato in grado di raccontare con uno sguardo leggero e coinvolgente le delicate fasi del passaggio che caratterizzano le diverse esistenze dei protagonisti. Sullo sfondo del difficile e complesso panorama degli anni Settanta, la dimensione corale dei protagonisti riesce, con coerenza ed efficacia, a unire e porre sinergicamente in dialogo le dicotomia esistente tra tradizione e modernità “.

CONCORSO FUORI DAL GIRO
Premio della Critica SNCCI

Il vincitore della seconda edizione del Fuori dal Giro – Premio della Critica SNCCI è Anna di Marco Amenta: “Per la potenza espressiva nel raccontare una storia profondamente radicata in una Sardegna aspra e arcaica, che si specchia nel carattere fiero e irriducibile della sua splendida protagonista. Un canto di amore e appartenenza a una terra, la cui difesa coincide con una liberazione femminile e la resistenza a un selvaggio capitalismo “.